Agricoltura & Parchi

Comuni

Laterza

Sita sull'anfiteatro delle Murge, nella parte nord-ovest della provincia jonica, si trova ad una quota di 340 metri sul livello del mare. Ha origini antichissime: i ritrovamenti emersi dai lavori di scavo del 1965 in una necropoli risalente al 2000 a.C. in località Candile testimoniano la presenza di una popolazione vissuta nel territorio nell'era eneolitica. Laterza ha subito l'influenza dei greci e dei romani: molti i reperti dell'epoca della Magna Grecia e dell'età romana, oggi custoditi nei musei archeologici di Taranto e Matera.
Per quanto concerne il nome di Laterza, vi sono tre ipotesi. Una prima ipotesi asserisce che Laterza derivi da "Letentia", luogo di caverne e nascondigli. Altra ipotesi è quella secondo la quale tale nome deriverebbe dal latino "Tertiani", i militi della terza legione romana che ivi fissarono il loro accampamento. La terza, la più suggestiva, farebbe risalire il nome della cittadina da "Laerte", padre di Ulisse, in onore del quale i cretesi, fuggiti dopo la guerra con i micenei, fondarono in loco una colonia. La seconda è, tra le ipotesi, la più accreditata, avvalorata del fatto che la cittadina di Laterza è situata lungo la via Appia nuova che unisce Taranto a Roma, ricalcando il tracciato dell'Appia antica, in alcuni tratti ancora visibile.

Al di là della sua storia antichissima Laterza offre oggi stupendi scorci paesaggistici e piccoli tesori della storia e della cultura: la cittadina è annidata nell’omonima gravina e numerose sono le chiese rupestri e i locali in grotta che la arricchiscono.

(Prodotti Tipici)

(Ricette tipiche)

Territorio

Collina Collina